Autismo, DSA e…

Dott.ssa Donatella Ghisu Ψ

Criteri diagnostici per il disturbo oppositivo provocatorio

A. Una modalità di comportamento negativistico, ostile e provocatorio che dura da almeno 6 mesi, durante i quali sono stati presenti quattro o più dei seguenti sintomi:

1) spesso va in collera
2) spesso litiga con gli adulti
3) spesso sfida attivamente o rifiuta di rispettare le richieste o le regole degli adulti
4) spesso irrita deliberatamente gli altri
5) spesso accusa gli altri dei propri errori o del proprio cattivo comportamento
6) è spesso suscettibile o facilmente irritato dagli altri
7) è spesso arrabbiato e rancoroso
8) è spesso dispettoso e vendicativo

Nota: Considerare soddisfatto un criterio solo se il comportamento si manifestapiù frequentemente rispetto a quanto si osserva tipicamente in soggetti di pari età e livello di sviluppo.

B. L’anomalia del comportamento causa una compromissione clinicamente significativa del funzionamento sociale, scolastico o lavorativo.
C. I comportamenti non si manifestano esclusivamente durante il decorso di un disturbo psicotico o di un disturbo dell’umore.
D. Non sono soddisfatti i criteri per il disturbo della condotta e, se il soggetto ha 18 anni o più, non risultano soddisfatti i criteri per il disturbo antisociale di personalità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...